Denuncia Catasto Terreni PREGEO

Ogni variazione relativa ad un terreno, intervenuta a seguito di una nuova edificazione, di un ampliamento o demolizione di una unità immobiliare esistente o di frazionamento di un terreno in più particelle deve essere presentata in Catasto. Il servizio denuncia Catasto Terreni PREGEO consiste nella presentazione in Catasto dell'atto di aggiornamento e nella regolarizzazione catastale del terreno.

Compila il modulo con i campi necessari

Vuoi richiedere questo servizio?

Puoi ottenerlo in soli 3 passaggi:

  1. Accedi con le tue credenziali o registrati
  2. Ricarica il tuo Plafond a partire da € 10,00
  3. Richiedi il servizio
Id 144
timer
Tempo medio di consegna 30 gg. lavorativi

Denuncia Catasto Terreni PREGEO € 0,00

**Tasse € 0,00

IVA (22%) € 0,00

TOTALE € 0,00

**Importo riferito a tasse, tributi e diritti

Descrizione

In caso di costruzione di un nuovo immobile (villa, fabbricato, appartamento, locale commerciale) deve essere presentata una denuncia Catasto Terreni PREGEO. Si tratta di una variazione al Catasto Terreni attraverso il “Tipo Mappale”. Qualora invece si voglia procedere con la creazione di nuove particelle (mappali) catastali dalla divisione della particella originaria in due o più, deve essere presentato in Catasto il “Tipo Frazionamento”.

Cosa significano “Tipo Mappale” e “Tipo Frazionamento” ?

Il Tipo Mappale non è altro che la pratica di denuncia Catasto Terreni PREGEO che registra la variazione intervenuta al Catasto Terreni ed utilizzata per aggiornare l’estratto di mappa catastale attraverso la rappresentazione grafica del nuovo fabbricato edificato sul terreno in oggetto.

Il Tipo Frazionamento, si utilizza invece per la rappresentazione grafica nella mappa catastale di una o più nuove linee che dividono e separano, determinando i confini topografici esatti, le nuove particelle.
Quali documenti occorrono per presentare una denuncia Catasto terreni PREGEO ?

Per presentare in Catasto una denuncia di variazione catastale PREGEO, è indispensabile disporre della seguente documentazione:

  • titolo di provenienza (atto di compravendita, successione, donazione, ..)
  • dati (numero protocollo e data) dell’ultima pratica edilizia relativa all’immobile (denuncia inizio attività, licenza edilizia, autorizzazione edilizia, pratica di condono edilizio, ..)
  • dati catastali identificativi dell’immobile (comune, foglio, mappale ed ex particelle, subalterno)
  • estratto di mappa catasto terreni
  • copia documento identità e codice fiscale del proprietario.

Domande e Risposte